Italian PC Gaming Community dal 2010
 
IndiceRegistratiFAQAccedi
Link rapidi
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
CalendarioCalendario
Ultimi argomenti
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
I postatori più attivi della settimana
Statistiche
Abbiamo 703 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Grigolon Ares

I nostri membri hanno inviato un totale di 28017 messaggi in 3386 argomenti

Condividi questo topic su Facebook
Condividere | 
 

 [Ambientazione] ArcheAge Prima Era

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Trivroach

avatar

Messaggi : 416

MessaggioTitolo: [Ambientazione] ArcheAge Prima Era   Sab 13 Set - 12:20

L’ambientazione di ArcheAge è basata sugli scritti di Min-Hee Jeon, una famosa scrittrice fantasy in Asia che ha trascorso oltre cinque anni a scrivere i suoi libri sulla AkkiAge (l’ Universo di ArcheAge).
Sull’ambientazione influiscono molto correnti ideologiche del Muism (Sciamanesimo Koreano) e del Cristianesimo; ArcheAge infatti è una sorta di Paradiso contrapposto ad un inferno, con Divinità buone che vivono in cielo e Dei malvagi che vivono negli Inferi. Le persone si sforzano di fare del bene per essere in grado di ottenere il cielo, ma i malfattori vanno direttamente all'inferno quando muoiono. La gente comune usa Idoli e prega per ottenere il favore degli Dei, nei templi e nelle grandi sale; ognuno ha il proprio idolo personale da pregare ogni giorno per guadagnare il favore degli Dei.

Genesi

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La Dea Madre è Thiol. Essa ha creato i cieli e la terra, i mari e tutto quello che si può vedere. Ha creato il primo essere chiamato Ipna e gli ha dato uno splendido giardino in cui vivere. Una volta cresciuto Ipna si sentiva solo e Thiol gli ha dato una compagna, Nui, creando la sua metà perfetta, quasi un essere completo come Thiol stessa. Purtroppo per Ipna lei risultò troppo perfetta e si annoiava di lui. Era invece affascinata dai demoni, oscuri e sinistri esperimenti che Thiol stessa aveva creato e rinnegato. Le arti oscure la attirarono a tal punto da renderla completamente folle. Presto creò un posto dove vivere nel mondo sotterraneo. Nui divenne la Divinità degli Inferi, associata al tradimento ed alla radice del male che è nel mondo. Thiol creò un'altra femmina per Ipna, questa volta non così perfetta, che ben presto si innamorò di lui e gli diede molti figli. La famiglia crebbe a tal punto che dovette lasciare il giardino per abitare il mondo che Thiol aveva creato per loro.

La Prima Era

I figli di Ipna divennero noti come la discendenza Ipnu ed erano molto vicino a Thiol che insegnò loro i suoi poteri ed i segreti dell'universo. La discendenza Ipnu divenne molto potente e agì come custode del creato divenendo una vera e propria Nazione, per governare la quale si rese necessario istituire un Re. Con l'annuncio del Re la legge e l'ordine comparvero sulla terra e la discendenza Ipnu visse un periodo di pace. Verso metà della Prima Era un Re Ipnu non si accontentò di essere semplicemente un custode ma voleva di più, voleva governare il mondo. Andò così alla ricerca della razza dei Demoni, oscure e sinistre creature agli ordini di Nui. Gli Ipnu che seguirono questa via divennero Nachuaui (seguaci di Nui). I Nachuaui non sottostavano alle regole di Thiol, così procedettero con la costruzione di imponenti macchine tecnologiche alimentate da vapore e dagli oscuri poteri dei demoni. Con l'aiuto delle macchine la stirpe dei Nachuaui in poche centinaia di anni divenne molto potente. Le arti oscure li resero folli e bramosi di potere, rendendone la guida molto volatile, finchè un potente Nachuaui di nome Antalrone ne assunse la leadership e mosso dalla sua brama di potere ordinò lo sterminio dei figli di Ipna.

Tuttavia non tutti seguirono questa strada; i Nuon erano una razza di Nachuaui che non volevano essere complici della distruzione e assoggettati alla malvagità di Antalrone, ma volevano vivere a contatto con la natura. Si trasferirono quindi in quello che oggi è conosciuto come il continente di Nuia e le rovine della loro civiltà si possono trovare tutt’oggi in Gweonnyd. Essi si accoppiavano con le bestie e le piante e la loro progenie di divenne nota come Faeries (Fate) e Ferres (Gatti). I Nuon sono stati spazzati via durante la Grande Guerra e non si sa molto di più sul loro conto.

La Grande Guerra

La Grande Guerra è iniziata quando Antalrone e i Nachuaui attaccarono la civiltà Ipnu. Il periodo della "Grande Guerra" è durato per oltre mille anni. Gli Ipnu sono stati in grado respingere le Macchine grazie alla loro conoscenza della magia. Per cercare di capovolgere la situazione in loro favore i Nachuaui decisero di creare tre nuove razze schiave per aiutarli nello sforzo bellico: i Nani, i Warborn e i Returned.

I Nani sono una razza piccola e robusta resa schiava e messa a lavorare nelle miniere per recuperare i materiali necessari al funzionamento delle Macchine. Più tardi, verso la fine della Guerra, i Nani si ribellarono e divennero una Nazione libera.

I Warborn erano metà Nachuaui e metà demone e hanno dato grandi guerrieri e generali all'esercito Nachuaui. Dopo la Guerra, rimasti senza guida, costituirono una propria civiltà nomade.

I Returned erano in realtà le anime dei morti riportati in vita per servire i Nachuaui; essi formavano immense armate di non morti. Alla fine della Guerra, dopo la sconfitta dei Nachuaui, i Returned non avranno più modo di liberare le loro anime, restando così intrappolati in una sorta di Limbo.

La Guerra ad ogni modo continuava, i Nachuaui, grazie all’ imponente esercito di Non morti e Warborn e utilizzando i Nani per creare le Macchine, erano finalmente in grado di neutralizzare la magia Ipnu. Le perdite furono immense in entrambi gli schieramenti. La maggior parte degli Ipnu fu spazzata via. I sopravvissuti si nascosero nella foresta antica. Per cercare di porre rimedio a questa situazione gli Ipnu crearono la razza degli Elfi, che poi a sua volta ha creato i primi esseri umani.

Gli Elfi furono creati nella speranza che diventassero i nuovi guardiani del mondo. Gli Ipnu sopravvissuti insegnarono loro tutto ciò che sapevano. Ancora oggi gli Elfi considerano gli ipnu come Dei e si impegnano ad essere i guardiani della magia e della natura e credere nella Dea Madre Thiol.

Al fine di portare equilibrio nel mondo ed avere un esercito per sconfiggere i Nachuaui, gli Elfi convinsero gli Ipnu a creare una nuova razza, gli Umani. Gli umani sono oggi la razza più diffusa sulla terra.

Durante i lunghi secoli nascosti nell'antica foresta, gli Elfi e gli Umani hanno lavorato insieme per formare una nuova forza di combattimento. Ad essi si unirono anche i Nani, affrancatisi dalla schiavitù dei Nachuaui. Antalrone, visto che non poteva governare il mondo, decise che nessuno lo avrebbe fatto, così invocò l’aiuto dell’ onnipotente Nui, che rispose alla sua richiesta donandogli un’ arma oscura e terribile che avrebbe distrutto ogni cosa in cambio della sua anima.

Gli Elfi scoperto il complotto per distruggere il mondo crearono un sigillo in grado di precipitare tutte le anime delle razze malvagie negli Inferi ed imprigionarle definitivamente. La battaglia fu terrificante e definitiva! Thiol da una parte e Nui dall’altra scesero nel mondo per combattere al fianco dei propri seguaci. La battaglia fu così feroce che il mondo rischiò di collassare su se stesso. Nello scontro tra le Divinità Thiol riuscì a disinnescare la Grande Arma, facendola esplodere sotto il suo stesso corpo generando un immenso cratere nel terreno, ma rimase gravemente ferita. Seppur indebolita ordinò agli Elfi di utilizzare il sigillo ben sapendo che in quella condizione anche la sua essenza divina sarebbe stata riscucchiata. Gli Elfi ubbidirono e tutte le anime Nachuaui, Nui e Thiol vennero imprigionate; poi fu apposto il sigillo in modo che nessuno sarebbe mai potuto tornare. Con la chiusura delle porte dell' Inferno si conclude la Prima Era.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

................................
Una lezione priva di dolore non ha valore.
Perché, senza sacrificio, l'uomo non può ottenere nulla.

Il Gladiatore lotta nell'arena per la sua libertà. Non ha paura della morte, affronta impavido il nemico con tutta la sua forza e il suo coraggio.
Tornare in alto Andare in basso
 

[Ambientazione] ArcheAge Prima Era

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
DRAGONLANCES - LA MAGIA E LA LEGGENDA :: COMMUNITY RESERVED AREA :: MMORPG LIVED! :: ARCHEAGE :: GUIDE BASE: INSTALLAZIONE E GUIDE BASE-